AGE Platform Europe chiede di partecipare alla consultazione sul Libro Verde UE sull'invecchiamento

L’Organizzazione europea - di cui fa parte ANAP Confartigianato Persone - vuole intervenire nel processo decisionale e auspica una concertazione inclusiva.

Vivere più a lungo è una delle più grandi conquiste degli ultimi decenni. Tuttavia, la nuova longevità e il mix generazionale delle nostre società europee richiedono un migliore coordinamento delle politiche dell'UE sull'invecchiamento e l'integrazione di AGE Platform Europe - di cui ANAP Confartigianato Persone (Associazione Nazionale Anziani e Pensionati) fa parte - nel processo decisionale.

“È responsabilità dei decisori politici fare politiche che rispondano ai bisogni e alle aspirazioni di tutti i gruppi di età e di tutte le popolazioni. - afferma Guido Celaschi Presidente di ANAP - Il Libro Verde sull'Invecchiamento offre l'opportunità di portare benefici a tutte le generazioni, che si completano a vicenda nella loro visione della società e nelle soluzioni per modellarla e organizzarla.

Attraverso AGE, la rete europea più grande che rappresenta gli anziani, appoggiamo l'iniziativa della Commissione sul Libro Verde. Per sfruttare appieno il potenziale di questa iniziativa, è necessario che la concertazione includa tutti, compresi gli anziani che operano sul campo, includendo quelli più lontani dalla società tradizionale".

Tale richiesta è sostenuta dalla recente dichiarazione congiunta dei tre Presidenti degli Organismi UE che chiedono "il coinvolgimento attivo delle persone anziane in tutti i processi decisionali che riguardano la loro vita, e lo sviluppo di meccanismi per la partecipazione delle organizzazioni pertinenti della società civile nel processo decisionale".

Con la pandemia Covid-19, un approccio globale e coordinato all'invecchiamento demografico è diventato più urgente che mai. Il Libro verde e la consultazione su di esso devono raccogliere l'intelligenza di tutte le generazioni e degli attori rilevanti per fare tesoro delle esperienze negative fatte con la pandemia. Ciò sarà indispensabile per proporre un'agenda lungimirante sull'invecchiamento che ponga le basi per la tutela della dignità e del benessere di tutti nel corso della vita e dell’invecchiamento.

La piattaforma AGE Europe lavorerà a stretto contatto con la Commissione europea e con tutte le altre Organizzazioni alleate per garantire un dibattito fruttuoso che, si spera, porterà a un Libro Bianco sull'invecchiamento con proposte di iniziative politiche concrete dell'UE, a sostegno delle riforme nazionali per una società inclusiva per tutte le età.

Potrebbe interessarti: Coordinamenti Internazionali Anap

Tags: 
Age Platform, Anap, Comunicati Anap, Invecchiamento attivo