Campagna Più Sicuri Insieme: al via alla quarta edizione. Distribuzione gratuita del materiale informativo

Data notizia: 
19 Luglio, 2019
Campagna Più Sicuri Insieme: al via alla quarta edizione

L'impegno di Confartigianato contro le truffe agli anziani continua con la 4° edizione di Più Sicuri Insieme, la campagna nazionale contro le truffe agli anziani promossa da ANAP Confartigianato e dal Ministero dell’Interno, con la collaborazione di Carabineri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza. Un’alleanza per la legalità nata quattro anni fa per contrastare uno dei reati più spregevoli della nostra società: le truffe agli anziani.

Più Sicuri Insieme nasce proprio per sensibilizzare gli anziani e i cittadini a rischio sul tema della sicurezza e della legalità, offrendo loro informazioni e consigli utili per evitare di incappare nelle trame dei truffatori, al citofono di casa, al telefono, in strada e sempre più spesso su internet. Un rischio che può essere appunto disinnescato dalla collaborazione tra le forze dell’ordine e un sistema radicato sul territorio come quello di Confartigianato.

A tal uopo, ANAP Confartigianato Cosenza e la Prefettura, in collaborazione con le forze dell'ordine (Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza), hanno promosso, nella nostra città e nella provincia di Cosenza, una campagna di sensibilizzazione distribuendo materiale informativo facile e di immediata comprensione per conoscere le modalità più comuni e diffuse di truffe e raggiri agli anziani. Oltre a questo, è stato attivato un numero verde (800.551506)  per aiutare e sostenere gli anziani vittime di raggiri.

È importante informare e sottolineare che tutto il materiale informativo (vademecum e brochure) è in distribuzione, gratuitamente, presso le sedi Anap-Confartigianato di Cosenza, Castrovillari, Amantea e Corigliano-Rossano e presso le sedi di Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Carabinieri. In particolare, proprio i Carabinieri si sono occupati di dotare del materiale tutti i Comandi Stazione della provincia di Cosenza.

Si tratta dell’ennesima iniziativa che conferma Confartigianato come punto di raccordo tra cittadini e forze di polizia, vere e proprie sentinelle di legalità nella nostra città e in tutta Italia.