Sanremo: Convegno contro le truffe agli anziani

Data Evento: 
28 Luglio, 2014
Sanremo: Convegno contro le truffe agli anziani

Si terrà mercoledì, alle ore 16 presso la sede della Confartigianato in corso Nazario Sauro 36 a Sanremo, un convegno nell’ambito della campagna nazionale per la sicurezza degli anziani contro le truffe. L'appuntamento è organizzato dalla sezione locale dell'Anap, l'associazione anziani e pensionati della Confartigianato, ed è patrocinato dal Ministero dell'Interno.

All’incontro prenderà parte una rappresentanza della Compagnia Carabinieri di Sanremo. Ad aprire i lavori sarà il presidente dell'Anap di Imperia Gianni Ghione. Questa iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione anziana sul tema della sicurezza, fornendo informazioni e consigli utili per difendersi dai malintenzionati e per prevenire le truffe. 

Dalle rilevazioni del Ministero dell’Interno emerge che gli anziani vittime di reato, nell’arco temporale 2011-2013, sono in aumento. In effetti, nel 2012 le vittime di reato con età superiore a 65 anni sono aumentate dell'8% rispetto al 2011 e nel 2013 sono aumentate del 7,8% rispetto all’anno precedente. Questi dati mostrano come gli anziani siano più esposti ai fenomeni di criminalità e, pertanto, si è ritenuto di promuovere una mirata campagna di sensibilizzazione che fornisca alle potenziali vittime utili consigli per evitare di incorrere in situazioni di pericolo.

Già lo scorso 17 maggio la Confartigianato ha aderito ad una Giornata di sensibilizzazione, in occasione della quale sono stati realizzati depliant e vademecum con suggerimenti per le persone anziane volti a consentire loro di difendersi dai rischi di truffe, raggiri, furti e rapine. Si tratta di semplici regole di comportamento suggerite dalle Forze dell'Ordine per evitare di finire nelle spire di malintenzionati in casa, per strada, sui mezzi di trasporto, nei luoghi pubblici, ma anche mentre utilizzano Internet. Le occasioni di potenziale pericolo sono ovunque e, per ogni circostanza, vengono indicati i "trucchi" messi in atto dai malintenzionati e le "risposte" di prudenza da adottare. Su tutte, l’invito a rivolgersi sempre con fiducia alle Forze dell'Ordine per segnalare comportamenti sospetti e per denunciare situazioni di pericolo.