Successo veronese per la Giornata nazionale di Predizione dell'Alzheimer

Data notizia: 
5 Aprile, 2016
Successo veronese per la Giornata nazionale di Predizione dell'Alzheimer

Sabato 2 aprile la nona edizione: a Verona, punto informativo in Corso Portoni Borsari che ha intercettato centinaia di persone.

Verona, 31 marzo 2016 - Una giornata all’ombra di uno dei monumenti romani tra i più noti della città scaligera, Porta Borsari, per animare, anche a Verona, la 9ª edizione della Giornata nazionale per la Predizione dell’Alzheimer. Sabato 2 aprile, l’Associazione Nazionale Anziani Pensionati (Anap) di Confartigianato Verona è tornata nel cuore della città con un gazebo informativo per sensibilizzare e informare in merito alla prevenzione delle patologie della terza età, con particolare riferimento alla demenza senile e all’Alzheimer, la malattia neuro-degenerativa che in Italia colpisce 560 mila persone.

In collaborazione con il Dipartimento di Scienze Geriatriche dell’Università la Sapienza di Roma, la Croce Rossa Italiana, è stato riproposto per il nono anno consecutivo il progetto "Senza ricordi non hai futuro - Non permettere all’Alzheimer di cancellare il tuo domani", con l’obiettivo di offrire un contributo importante alla ricerca e alla sensibilizzazione su una delle più devastanti malattie della terza età.

Sotto un gazebo allestito davanti a Porta Borsari, il Presidente dell’Anap di Verona, Luigino Danieli, ha presidiato, assieme ad alcuni colleghi del Direttivo e di alcuni associati, tra cui il Vice Presidente Sergio Ruzzenente, Sergio Alberti, Renato Tedeschi, Luigi Bertaso e Alfonso Zecchinelli, e con il prezioso contributo dei volontari della Croce Rossa Italiana, un punto informativo che ha attirato l’interesse di centinaia di persone. Non solo informazioni su Alzheimer, demenza senile, diabete, colesterolo, corretta alimentazione, dunque, ma anche somministrazione di un questionario cosiddetto "predittivo", nell’assoluto rispetto della privacy, con il quale valutare i fattori di eventuale predisposizione nei confronti della patologia che azzera i ricordi e la capacità di relazione.

"Una cinquantina i questionari che abbiamo raccolto - spiega il Presidente di Anap Verona, Luigino Danieli, che ora saranno inviati all’Università La Sapienza di Roma, assieme a quelli provenienti dagli altri punti di raccolta allestiti in tutta Italia, per contribuire alla ricerca sull’Alzheimer. Si è trattato, dunque, di un’iniziativa organizzata su basi di assoluta serietà, materiale redatto con rigore scientifico e la precisa volontà, da parte di Anap e Confartigianato Verona, di essere parte attiva della vita sociale del territorio: proprio quest’anno, durante il quale festeggiamo il 70° dell’associazione artigiana, tale obiettivo è una caratteristica fondamentale di ogni nostra attività inserita in un calendario di celebrazioni che arriverà fino al termine del 2016”.

Fondamentale la collaborazione dei volontari della Croce Rossa Italiana, capitanati dal Presidente del Comitato di Verona, Alessandro Ortombina, e dall’Ispettrice Infermiere Volontarie, Maria Luisa Catania, "ai quali - afferma Danieli - va il nostro più sentito ringraziamento. Come sempre, è stata un’esperienza molto bella e interessante, che i cittadini hanno utilizzato anche per conoscere meglio la nostra realtà associativa. Richiestissime le informazioni sulle novità fiscali e di compilazione della dichiarazione dei redditi, per le quali il nostro consiglio è stato quello di rivolgersi con fiducia agli uffici di Confartigianato Verona, presso i quali i pensionati iscritti all’Anap possono usufruire di speciali promozioni, per risparmiare concretamente”.