Aumenta l'aspettativa di vita in Europa ma non aumentano le condizioni di salute dei suoi cittadini - L’Italia, però è in controtendenza

Anap il : 
12 Gennaio, 2017
Aumenta l'aspettativa di vita in Europa ma non aumentano le condizioni di salute dei suoi cittadini – L’Italia, però è in controtendenza

E’ quanto si evince da un recente rapporto dell'OCSE redatto in collaborazione con la Commissione europea. Lo studio, realizzato in 36 paesi europei ha evidenziato che dal 1990 al 2014 la durata della vita media è aumentata di 6 anni, passando da 74,1 a 80,9 anni. Le donne vivono in media 83,6 anni mentre gli uomini 78,1. Si rilevano, tuttavia, differenze notevoli tra e nei paesi europei: i cittadini dell'Europa occidentale vivono in media 5 anni di più di quelli dell'Europa centrale ed orientale.

Interessante anche la conferma del rapporto tra istruzione e aspettativa di vita, le persone maggiormente istruite, infatti, vivono 7 anni in più di quelle con livelli di istruzione più bassi. Le cause più comuni di decesso sono il fumo, l'obesità, il consumo di alcol e uno stile di vita malsano.

Il nostro paese presenta l'aspettativa di vita più alta in Europa dopo la Spagna, con un grave paradosso: la spesa sanitaria pubblica è inferiore a quella della media europea. Ma va ricordato che nel 2015 per la prima volta in Italia l’aspettativa di vita è diminuita.