Pensioni di aprile: Accrediti anticipati e trattenute

25 Marzo, 2021
calendario pensioni aprile 2021

Come per i mesi precedenti, anche per il mese di aprile le pensioni accreditate presso Poste Italiane saranno disponibili anticipatamente e, allo scopo di evitare assembramenti e contenere il contagio di Covid-19, i pensionati che vogliono riscuoterle in contanti presso gli sportelli degli uffici postali potranno farlo in maniera scaglionata.

Questa misura riguarda unicamente i pensionati che riscuotono la pensione negli uffici postali. Non sono invece interessati tutti quei pensionati che fanno riferimento al sistema bancario, per i quali l’accredito sul proprio conto corrente verrà comunque effettuato al primo giorno bancabile del mese.

Le pensioni del mese di aprile, verranno accreditate il 26 marzo per i titolari di un libretto di risparmio, di un conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 Atm Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

Chi invece vuole ritirare la pensione agli sportelli degli uffici postali, dovrà rispettare la turnazione alfabetica prevista dal calendario seguente:

  • I cognomi dalla A alla B giovedì: 26 marzo;
  • I cognomi dalla C alla D venerdì 27 marzo;
  • I cognomi dalla E alla K la mattina di sabato 28 marzo;
  • I cognomi dalla L alla O lunedì 30 marzo;
  • I cognomi dalla P alla R martedì 31 marzo;
  • I cognomi dalla S alla Z mercoledì 1 aprile.

I conguagli e le trattenute sulla pensione ad aprile

E’ da tenere presente che, per alcuni tipi di pensione, nel rateo di aprile 2021 l’INPS continuerà il recupero delle somme dovute per il conguaglio negativo dovuto al ricalcolo dell’IRPEF per l’anno 2020. Inoltre, i titolari di pensione troveranno la trattenuta IRPEF e le addizionali regionali e comunali relative al 2020. Le trattenute sono infatti effettuate in 11 rate nell’anno successivo a quello cui si riferiscono e dureranno quindi fino a novembre.

Da marzo è stata avviata anche la trattenuta per addizionale comunale in acconto per il 2021 e che proseguirà anche questa fino a novembre.

Controllo del cedolino di pensione online

Per controllare l’importo del cedolino pensioni di aprile 2021 e capire bene quali sono gli importi eventualmente variati e le trattenute che sono state effettuate, i pensionati possono accedere online al sito dell’INPS.

Per far questo bisogna avere lo SPID (identità digitale) o un altro codice di accesso, tramite il quale il pensionato può accedere, nell’area riservata sul sito dell’INPS, al servizio telematico “Cedolino pensione e servizi collegati”.

Nel dettaglio il pensionato deve:

  • effettuare l’accesso all’area riservata con SPID, PIN, CSN o CIE (ricordiamo che dal 1° ottobre 2020 l’INPS non rilascia più nuovi PIN);
  • inserire nel tasto “cerca” la dicitura “cedolino pensione”;
  • entrato nell’area del cedolino pensione deve cliccare su “verifica pagamenti”;
  • selezionare dal menu il mese di aprile 2021 per visualizzare il cedolino corrispondente.

Se il cedolino pensioni di aprile 2021 non è ancora disponibile alla sezione suddetta, l’importo è comunque visualizzabile nel fascicolo previdenziale dell’utente.

Ricordiamo, infine, che oggi molti servizi della Pubblica Amministrazione sono accessibili solo attraverso internet, per cui è fortemente consigliato per tutti i pensionati avere un’identità digitale (SPID), le cui procedure di attivazione possono essere semplicemente effettuate, ad esempio, attraverso Poste Italiane.