Entro il 31 dicembre è bene che i pensionati si attivino per interrompere i termini di prescrizione per la eventuale rivalutazione del blocco della perequazione per gli anni 2012 e 2013. Il servizio offerto dall’Inapa/Confartigianato

Anap il : 
29 Novembre, 2016
Entro il 31 dicembre è bene che i pensionati si attivino per interrompere i termini di prescrizione per la eventuale rivalutazione del blocco della perequazione per gli anni 2012 e 2013. Il servizio offerto dall’Inapa/Confartigianato

A seguito delle notizie diffuse dagli organi di stampa sono pervenute anche all'Inapa Confartigianato numerosi quesiti e suggerimenti in merito alla rivalutazione dei trattamenti pensionistici interessati al blocco della perequazione per gli anni 2012 - 2013 e agli interventi da porre in atto per l’interruzione dei termini di prescrizione entro il 31 dicembre 2016. L'Inapa ha trattato ampiamente l’argomento con numerosi messaggi e circolari. Riguardo agli atti interruttivi della prescrizione, pur riconfermando la validità di quanto già indicato, al fine di semplificare gli adempimenti considerata la massiccia affluenza presso i propri uffici, l’Inapa ha predisposto un apposito servizio predisponendo  i modelli per la presentazione delle istanze.

I modelli elaborati si distinguono tra quelli da utilizzare per i soggetti che hanno ottenuto un adeguamento dell’importo della pensione in applicazione del DL n. 65/2015 (trattamenti di importo compreso tra 3 e 6 volte il trattamento minimo) e quelli che non lo hanno ottenuto (trattamenti di importo superiore a 6 volte il minimo).

Poiché per interrompere i termini sarà opportuno presentare apposita domanda, L’Anap invita i pensionati interessati a presentarsi al più presto agli Uffici Inapa Confartigianato di competenza - che, come detto, ha istituito un apposito servizio all’uopo - per espletare la relativa pratica.