Legge di Bilancio 2017 - Le variazioni approvate dalla Camera dei Deputati che interessano pensionati e sociale

12 Dicembre, 2016
Legge di Bilancio 2017: Le variazioni approvate dalla Camera dei Deputati che interessano pensionati e sociale

Riportiamo di seguito le principali novità che possono interessare i pensionati o che riguardano il sociale dopo le modifiche della Camera del 28 novembre, solo accennando che una buona parte delle modifiche riguardano le imprese, il lavoro, il rilancio produttivo.

  • Fondo Lotta Povertà - Sarà incrementato di 150 milioni di euro nel 2017. 
  • Bonus Asilo Nido - Si era parlato di inserire un tetto Isee di 25mila euro per accedere al bonus nido da mille euro l’anno, ma poi l’emendamento non è stato approvato. Invece il beneficio sarà esteso anche alle forme di supporto a casa per i bambini al di sotto di 3 anni malati cronici.
  • Congedo Papà - Il congedo obbligatorio per i papà sarà di due giorni nel 2017 e di quattro giorni nel 2018. 
  • Opzione Donna - L’opzione donna, ossia la possibilità per le lavoratrici donne di accedere al trattamento pensionistico anticipato in presenza di determinati requisiti, è estesa anche a chi ha avendo 57 anni di età, ha maturato i 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015. Sono oltre quattromila le lavoratrici che potranno usufruire dell’estensione.
  • Esodati - Si estende la platea dell’ottava salvaguardia spostando dal 31 dicembre 2012 al 31 dicembre 2014 la data utile per l’ingresso nella mobilità. La platea passa da 27.700 a 30.700 salvaguardati.
  • Sperimentazione APE e RITA oltre 2018 - La sperimentazione dell’Ape, l’anticipo pensionistico, anche Social, e di Rita, la rendita integrativa temporanea anticipata, potrebbe proseguire dopo il 2018. Entro il 10 settembre 2018 il governo deve trasmettere alle Camere una relazione sui risultati e formulare proposte per un’eventuale prosecuzione.
  • Tetto Reddito per APE Social - Il tetto di reddito per beneficiare dell’anticipo pensionistico con oneri a carico dello Stato (APE Social) per i lavoratori autonomi sarà di 4.800 euro annui e non di 8.000 euro annui come previsto per i lavoratori dipendenti o parasubordinati.
  • Casse Private - Il cumulo dei contributi previdenziali sarà gratuito anche per quelli versati alle Casse previdenziali private.
  • Pagamenti Lavori Condominio - I pagamenti per le prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi resi per lavori condominiali dovranno essere tracciati.