In pagamento a luglio la "quattordicesima" ai pensionati che ne hanno diritto

Anap il : 
21 Giugno, 2019

Come ogni anno a luglio verrà messa in pagamento la cosiddetta "quattordicesima" ai pensionati. Questo beneficio viene erogato dopo il compimento dei 64 anni ai pensionati che hanno un reddito non superiore a quello stabilito dalla legge (e cioè un reddito complessivo fino a un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti fino al 2016 e fino a 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo lavoratori dipendenti dal 2017). Hanno diritto alla quattordicesima anche i titolari di assegno ordinario di invalidità e di pensione di inabilità.

Non percepiscono, invece, la quattordicesima i titolari di assegno sociale e le pensioni di natura assistenziale come ad esempio quella corrisposta per invalidità civile. L’importo del beneficio varia anche in rapporto agli anni contributivi con una differenza, del tutto inammissibile, tra lavoratori autonomi e dipendenti a tutto svantaggio dei primi.

La quattordicesima viene erogata automaticamente dall'Inps. Per coloro che percepiscono una pensione previdenziale (basata, quindi, sui contributi versati), visto che per le pensioni assistenziali il beneficio non è riconosciuto, non deve essere presentata alcuna domanda all'Inps. Il pagamento, quindi, avviene d'ufficio in base alla dichiarazione dei redditi dell'anno precedente, visto che la quattordicesima viene riconosciuta in via provvisoria e verificata solo successivamente in base ai redditi consuntivi quando disponibili.

I pensionati che compiranno i 64 anni da agosto in poi, ed abbiano i requisiti reddituali richiamati, percepiranno il beneficio a dicembre. E’ bene comunque rivolgersi agli Uffici del Patronato Inapa della Confartigianato per avere maggiori informazioni circa il possesso o meno dei requisiti richiesti dalla legge.

Photo by Chiara Daneluzzi on Unsplash