Perequazione delle pensioni 2012 e 2013: una nuova sentenza rimette alla Corte Costituzionale la norma emanata dal Governo Renzi dopo la famosa pronuncia della Corte stessa

Anap il : 
15 Marzo, 2016

Il Tribunale di Palermo, con Ordinanza n.36 del 22 gennaio 2016, nel procedimento civile promosso da un pensionato contro l’INPS ha ritenuto la questione relativa alla perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013 (riconosciuta, com'è noto, in misura percentuale del 20% per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a quattro volte il trattamento minimo INPS e pari o inferiori a cinque volte il predetto trattamento minimo e inferiori a tale limite incrementato della quota di rivalutazione automatica spettante) non manifestamente infondata sul piano della violazione della Costituzione e quindi ha rimesso il tutto alla valutazione della Corte Costituzionale.

E' questa, al momento, la terza Ordinanza di remissione alla Corte Costituzionale della norma varata a suo tempo dal Governo Renzi in materia di perequazione a seguito della oramai favosa sentenza della Corte Costituzionale.