Piano del consumatore di durata superiore ai 5 anni è inammissibile

Anap il : 
2 Febbraio, 2017

Il Giudice deve dichiarare inammissibili i "piani del consumatore" che eccedano la durata quinquennale, ciò a tutela degli interessi del creditore ed, in generale, del sistema economico. È questo, in estrema sintesi, il principio di diritto cui si è attenuto, all’esito di una puntuale disamina della normativa in materia, il Giudice del Tribunale di Rovigo con decreto del 13/12/2016.

Ne consegue, in conclusione, che la formazione "coattiva" del piano del consumatore - ove i creditori non possono votare ed esprimere il proprio consenso o dissenso rispetto alla proposta del debitore - non può che irrigidire la posizione giuridica proposta, imponendo al Giudice di dichiarare inammissibili, per infattibilità giuridica, piani, come quello oggetto di esame, che eccedano la durata quinquennale.