Farmaci, per le prescrizioni il cartaceo va scomparendo

21 Gennaio, 2021
prescrizione cartacea addio

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze assieme al Ministero della Salute ha da poco annunciato il potenziamento del processo di dematerializzazione delle prescrizioni delle ricette mediche in formato cartaceo. Il potenziamento è dovuto dalla situazione di grave emergenza sanitaria a causa del Covid-19 e per ridurre il problema di assembramento negli studi medici e per assicurare ai soggetti fragili la continua disponibilità di farmaci.

Alternative al formato cartaceo delle prescrizioni sono state introdotte già con Ordinanza del Capo della Protezione Civile lo scorso 19 marzo 2020.

Il decreto interministeriale del 25 marzo 2020 ha non solo esteso oltre la fase d'emergenza l'uso di modalità elettroniche, ma ha anche esteso la ricetta dematerializzata ai farmaci con piano terapeutico AIFA. Inoltre viene estesa la dematerializzazione di ricette mediche, da decreto del 30 dicembre, per la prescrizione di farmaci che non sono a carico del SSN. Prevista infine, tramite ulteriori canali, nuove forme di rilascio del promemoria in merito alla ricetta elettronica in tutto i periodo di emergenza da Covid-19.

Link utili dal Ministero della Salute:

photo by pressfoto - freepik.com