Anticorruzione, Lorenzin e Cantone firmano Atto integrativo. Al via i team ispettivi

Lunedì, 1 Agosto, 2016
Anticorruzione, Lorenzin e Cantone firmano Atto integrativo. Al via i team ispettivi

"Sono entusiasta perché stiamo rispettando i tempi previsti, anche per gli step operativi; alla fine del percorso avremo la possibilità di interagire con tutte le Aziende sanitarie e gli Enti assimilati del Servizio Sanitario Nazionale, mettendo in atto le attività di verifica, controllo e valutazione dell’attuazione e della coerenza delle misure di trasparenza ed integrità e di prevenzione della corruzione adottate, riuscendo a prevenire comportamenti illeciti".

Così il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin nel corso della conferenza stampa del 19 luglio 2016 in cui, con il dott. Francesco Bevere, Direttore generale di Agenas, e il dott. Raffaele Cantone, Presidente dell’ANAC, è stato presentato l’Atto integrativo del Protocollo d’Intesa stipulato il 21 aprile 2016.

Con questo Protocollo, il Ministero della Salute e l’ANAC si sono impegnati a “porre in essere forme di reciproca collaborazione con il fine di attuare, con modalità condivise e avvalendosi dell’Agenas, la realizzazione congiunta di attività di verifica, controllo e valutazione anche sul campo, dell’attuazione e della coerenza delle misure di trasparenza ed integrità e di prevenzione della corruzione adottate dalle Aziende sanitarie e dagli Enti assimilati del Servizio Sanitario Nazionale”.
Con l’Atto integrativo stipulato il 19 luglio 2016, viene istituito il NuOC, Nucleo operativo inter-istituzionale composto da ANAC, Ministero della Salute e AGENAS, con funzioni di supporto e consultive per ANAC, in particolare per la redazione di un programma di verifica specifico per il settore sanitario e per l’individuazione dei soggetti da sottoporre a ispezione. Inoltre, viene istituito il Registro del personale ispettivo e vengono costituiti i team ispettivi che compiranno le verifiche dopo essere stati opportunamente formati.

Entro il mese di settembre 2016 è previsto l’incontro con tutti i responsabili delle Aziende sanitarie per un primo confronto operativo.