Antifungini

Gli antifungini (antimicotici) reppresentano una clase di farmaci attivi sulle specia micotiche patogene perl’uomo. In questa pagina verranno trattati i farmaci utilizzati per via orale e parenterale.
Per quelli ad azione locale si rimanda alla pagina www.topici.it (pagina in allestimento).

Gli antifungini possono essere divisi nei seguenti gruppi principali:


ANTIBIOTICI POLIENICI

  • Amfotericina B: Rappresenta tuttora il farmaco più attivo ed è uttilizzabile per via endovenosa: va usato con cautela per la sua elevata tossicità. E’attiva su tutte le principali specie micotiche patogene per l’uomo.
  • Nistatina: Si utilizza per via orale ed è dotata di scarso assorbimento intestinale: il suo imipiego è pertanto limitado alla Candidosi orale ed intestinale.
     

ANTIFUNGINI SINTETICI
 

  • Flucitosina: Il farmaco è utilizzabile per via orale e viene ben assorbito per via intestinale. Buona la concentrazione nel liquido cefalo-rachidiano.
  • E’ indicato nelle infezioni profonde da Candida e nelle meningiti e polmoniti da Cryptococcus.


DERIVATI DELL’IMIDAZOLO (IMIDAZOLICI)
 

  • Griseofulvina: E’ un farmaco attivo esclusivamente nelle micosi superficiali per la sua capacità di concentrarsi selettivamente a livello degli annessi cutanei (unghie, peli, capelli).
  • Fluoconazolo: Dotato di buon assorbimento dopo somministrazione orale trova indicazione nelle infezioni da Candida ed in altre micosi sistemiche.
  • Ketoconazolo: Ben assorbito per via orale è assai efficace nelle infezioni sostenute da Candida, Aspergillus, Blastomyces dermatitidis, Histoplasma capsulatum.
  • Itraconazolo: Ben assorbito per via orale trova indicazione nella quasi totalità delle jmicosi orali e sistemiche.