Consigli per un’ alimentazione equilibrata

il mondo degli anziani

Alcuni suggerimenti utili:

- adeguare le porzioni all’attività fisica, in modo da conservare il proprio peso ottimale;

- variare le proprie scelte senza peraltro eliminare alcuna tipologia di alimenti;

- consumare 60-80 grammi di proteine al giorno: per un buon rapporto fra proteine animali e vegetali è sufficiente una sola porzione al giorno di pesce, petto di pollo o di tacchino, coniglio, carni magre, formaggi freschi; consumare con molta più attenzione e moderazione formaggi, carni rosse e uova (queste ultime non più di due volte alla settimana);

- non superare i 60 grammi di grassi al giorno; condire con l’olio extra vergine di oliva (30-40 grammi) dato che con gli alimenti animali si assumono già molti grassi (saturi);

- consumare adeguate quantità di carboidrati complessi (una razione di pasta o di riso, oppure polenta o gnocchi di patate o pizza napoletana; un po’ di pane e qualche volta un contorno di legumi o di patate in alternativa alle verdure); limitare gli zuccheri semplici zucchero bianco e dolciumi);

- ridurre la quantità di sale da condimento e l’uso del sale a tavola;

- limitare le bevande alcoliche preferendo quelle a bassa gradazione (vino e birra) al momento dei pasti; bere un po’ più di acqua (ma anche tè, camomilla, orzo, spremute di frutta) specialmente al mattino per facilitare la diuresi e limitare la disidratazione;

- distribuire la propria alimentazione in pasti piccoli e frequenti non trascurando mai la prima colazione.