Curiosità: 100, un numero simbolico dal significato magico

Mercoledì, 30 Marzo, 2016
Curiosità: 100, un numero simbolico dal significato magico

Il 100 è un numero speciale. Il valore simbolico del 100 deriva dal significato magico e divino del 10 che nel 100 trova la sua massima espressione.

Già i Pitagorici consideravano il 100 come un numero divino perché è il quadrato di 10 ovvero il numero perfetto. Infatti, secondo la concezione astronomica dei Pitagorici, 10 erano i pianeti.
Il 10 veniva rappresentato con il tetraktys (τετρακτύς) un triangolo equilatero di lato quattro. Ogni livello rimandava ad uno dei quattro elementi considerati cosmogonici (ovvero che sono all'origine dell'Universo). Il primo corrispondeva al Fuoco, il secondo all'Aria, il terzo all'Acqua e il quarto alla Terra. Su questo simbolo veniva fatto il giuramento di adesione alla scuola pitagorica.
Il 10 era considerato perfetto perché composto da 1 (la Monade, il principio di ogni cosa) da 0, il Nulla. La loro unione racchiudeva in sé la totalità dell'Universo.

Il 10 conteneva, inoltre, per i Pitagorici l'intero universo perché è dato dalla somma di 1+2+3+4. L'1 rappresenta il punto geometrico, 2 sono i punti necessari per individuare la linea, 3 sono i punti necessari per individuare un piano e 4 per individuare un solido.

Per gli arabi la lettera che corrispondeva al 100 era la Qaf per i greci alla Rho (P).
Nella Cabala ebraica la lettera Q (Qoph) corrisponde a 100 e il suo significato è Santità. Anche la forma di questa lettera è speciale: è l'unica che si estende al di sotto della linea inferiore. Per la Cabala questo rappresenta la capacità di scendere nel mondo degli Inferi (del Male) e di restare illesi. Quindi essere al di là del Bene e del Male.

Qoph è, infatti, l'iniziale della parola Qadosh che significa "santo". La Santità è assolutamente inattaccabile dal Male, rimane per sempre pura ed immacolata sebbene lo incontri.