Dal primo Ottobre aumenta la tassa sulle vincite

Giovedì, 5 Ottobre, 2017
Dal primo Ottobre aumenta la tassa sulle vincite

Dal primo ottobre, a chi vince una somma eccedente i 500 euro, sarà applicata un’aliquota del 12%. Fino ad ora era il 6%. Meno forte l’aumento della tassa sulle vincite al lotto, che passa dal 6 all’8%. Lo Stato stima di incassare nei prossimi tre anni oltre 320 milioni.

I numerosi pensionati che si affidano alla fortuna nella speranza, il più delle volte vana, di veder incrementare le proprie disponibilità finanziarie debbono sapere che dal primo ottobre sono aumentati i prelievi dello Stato sulle vincite.

Come previsto dalla Manovra bis varata a giugno infatti, le tasse su Gratta&Vinci, SuperEnalotto, Win for Life e Videolottery passeranno dal 6% ad un'aliquota del 12%, limitatamente alle vincite eccedenti i 500 euro. Tale misura, in tre anni, dovrebbe far affluire nelle casse dello Stato 320 milioni di euro in più.

Ma le novità sono previste anche per il concorso pubblico più amato dagli anziani, il Lotto: la tassazione sale di due punti, da un'aliquota del 6, all'8%. Sono esclusi dalla tassa sulla fortuna, la lotteria Italia, il poker e il casinò on line, il bingo e le altre slot machine la cui vincita non può superare i 100 euro.