Dichiarazione dei diritti in internet: il testo presentato alla Camera

Martedì, 21 Ottobre, 2014
Dichiarazione dei diritti in internet: il testo presentato alla Camera

Sono garantiti in Internet i diritti fondamentali di ogni persona riconosciuti dai documenti internazionali, dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, dalle costituzioni e dalle leggi.
E' quanto prevede la bozza del Testo elaborato dalla Commissione per i diritti e i doveri in Internet presso la Camera dei deputati e presentata a Montecitorio nel corso della diretta streaming della riunione dei Parlamenti dei paesi dell'Unione Europea Ue e del Parlamento europeo sui diritti fondamentali del cittadino.

I lavori per la messa a punto della "Carta" sono stati coordinati dal professor Stefano Rodotà.
In particolare il testo prevede:

•    sono garantiti in Internet i diritti fondamentali di ogni persona riconosciuti dai documenti internazionali, dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, dalle costituzioni e dalle leggi;
•    ogni persona ha eguale diritto di accedere a Internet in condizioni di parità, con modalità tecnologicamente adeguate e aggiornate che rimuovano ogni ostacolo di ordine economico e sociale;
•    ogni persona ha il diritto che i dati che trasmette e riceve in Internet non subiscano discriminazioni, restrizioni o interferenze in relazione al mittente, ricevente, tipo o contenuto dei dati, dispositivo utilizzato, applicazioni o, in generale, legittime scelte delle persone.
•    ogni persona ha diritto alla protezione dei dati che la riguardano, per garantire il rispetto della sua dignità, identità e riservatezza;
•    ogni persona ha diritto di accedere ai propri dati, quale che sia il soggetto che li detiene e il luogo dove sono conservati, per chiederne l’integrazione, la rettifica, la cancellazione secondo le modalità previste dalla legge.