E’ possibile avere un’autorizzazione sanitaria all’estero per motivi di turismo?

E’ possibile avere un’autorizzazione sanitaria all’estero per motivi di turismo?

PER CHI:
cittadini italiani che si recano all’estero turismo per aver diritto all’assistenza  sanitaria in caso di urgenza.

DOVE:
Distretto Sanitario di competenza, con tessera sanitaria


COME:

  1. Il cittadino italiano che si reca in un paese UE o in paese convenzionato ( es.: Slovenia) con l’Italia riceverà un modello (E 111 per i paesi UE o equivalente), se si reca in più paesi dovrà fornirsi di un modello per ciascun paese visitato. Una volta all’estero alla prima occasione dovrà recarsi presso una struttura sanitaria dove consegnando il modello E 111, verrà rilasciato un modulario specifico per ricevere assistenza (Carnè de Santè).  E’ questo il vero documento che darà diritto all’assistenza.
  2. Il cittadino italiano che si reca per turismo in un paese non UE e non convenzionato (es.: USA) dovrà tutelarsi tramite la stipula di una assicurazione privata: italiana, internazionale o del paese straniero nel quale si reca.

Se l’assenza dall’Italia supera i 30 giorni viene d’ufficio sospesa l’assistenza del medico di medicina generale e pertanto al rientro l’assistito dovrà rifare la scelta del medico.
Coloro che si sono recati in un paese UE o convenzionato senza il modello E 111 o l’equivalente ed hanno avuto bisogno di prestazioni sanitarie urgenti possono richiedere al ritorno il rimborso presentando al Distretto sanitario tutta la documentazione comprese anche le fustellature dei farmaci.