Finalmente si fa chiarezza: un emendamento del Governo propone la soppressione del riferimento alle prestazioni di natura previdenziale nel disegno di legge delega sulla povertà

Mercoledì, 22 Giugno, 2016
Finalmente si fa chiarezza: un emendamento del Governo propone la soppressione del riferimento alle prestazioni di natura previdenziale nel disegno di legge delega sulla povertà

Confermato l'impegno del Governo di eliminare ogni riferimento alle prestazioni di natura previdenziale, incluse le pensioni di reversibilità, dal disegno di legge delega che contiene norme relative al contrasto della povertà, al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali.

Il Sottosegretario al Lavoro, On. Luigi Bobba, ha infatti presentato alle Commissioni Affari Sociali e Lavoro della Camera, che procederanno all'esame congiunto del provvedimento, un emendamento all'art.1 che chiede di sopprimere le parole "nonché di altre prestazioni anche di natura previdenziale, sottoposte alla prova dei mezzi".
L'emendamento è volto, appunto, a stralciare dal disegno di legge ogni riferimento alle prestazioni di natura previdenziale, sottoposte alla prova dei mezzi, in quanto si intende circoscrivere l'intervento di razionalizzazione della normativa, previsto dal disegno di legge delega, alle prestazioni di natura esclusivamente assistenziale.