Irritazione

Rappresenta la fase precoce della risposta infiammatoria di un tessuto ad un agente lesivo. Nel linguaggio comune si è soliti definire irritazione un’infiammazione blanda (ad es. irritazione cutanea) e superficiale. In Fisiologia per irritazione si intende la risposta di un tessuto eccitabile ad uno stimolo.

Nella pratica clinica si è soliti distinguere i seguenti tipi di irritazione:

  • Cerebrale: stato prodotto dall’irritazione delle cellule cerebrali.
  • Meningea: cefalea e rigidità nucali dovute ad irritazione delle meningi (meningite, emorragie)
  • Spinale: rigidità dolorosa in seguito a traumi o processi patologici a carico della colonna vertebrale.