ISE - ISEE

Ise - Isee

Cos’è l’ISE
L’ Ise (Indicatore della Situazione Economica) è uno strumento di misurazione della ricchezza economica complessiva del nucleo familiare e si determina sommando i redditi ed una quota percentuale (20%) dei patrimoni di tutti i suoi componenti:
 
Dall’ISE all’ISEE
L’ISE, come indicatore della ricchezza economica complessiva del nucleo familiare è uno strumento importante, ma parziale.
Infatti più che la semplice somma di risorse economiche è certamente più interessante conoscere la vera capacità economica di una famiglia. Proprio per cercare di tenere conto delle differenze quantitative e qualitative nella composizione familiare è stato introdotto un altro criterio di misurazione più equitativa:
l’ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente), conosciuto comunemente con il termine di riccometro.
l’ISEE è il rapporto tra l’ISE e il parametro desunto dalla scala di equivalenzariferita ai componenti il nucleo familiare:
 
Parametri
1=1,00
2=1,57
3=2,04
4=2,46
5=2,85
 

  • Come si calcola l’ISEE:
    I parametri fondamentali per la determinazione dell’ISE e dell’ISEE sono i seguenti:
    1 – Il nucleo familiare
    2 – I redditi
    3 – I patrimoni
    4 – La scala di equivalenza
    Tutti questi parametri devono essere inseriti dal cittadino nella DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) che costituisce il documento ufficiale per mezzo del quale verranno calcolati i valori ISE ed ISEE.
    Le amministrazioni possono far riferimento all’ISEE per tutte le prestazioni ed agevolazioni economiche di sostegno per i cittadini.
     
  • Prestazioni collegate all’ISEE:
    - Assegno per il nucleo familiare con tre figli minori;
    - Assegno di maternità;
    - Asili nido ed altri servizi educativi per l’infanzia;
    - Mense scolastiche
    - Prestazioni scolastiche (libri scolastici, borse di studio, e..);
    - Agevolazioni per tasse universitarie;
    - Prestazioni del diritto allo studio universitario;
    - Servizi Socio Sanitari domiciliari;
    - Servizi Socio Sanitari diurni, residenziali, ecc.;
    - Agevolazioni per i Servizi di Pubblica Utilità (telefono, luce, gas);
    - altre prestazioni economiche assistenziali.
     
  • Prestazioni escluse all’ISEE:
    - Integrazione al trattamento minimo;
    - Maggiorazione sociale delle pensioni;
    - Assegno e pensione sociale;
    - altre prestazioni previdenziali;
    - Pensione e assegno Invalidità Civile;
    - Indennità di accompagnamento.
    Il richiedente deve dichiarare redditi e patrimoni posseduti da tutti i componenti il nucleo familiare.
    Il reddito è quello conseguito da tutti i componenti il nucleo familiare nell’anno precedente la domanda.
    Il patrimonio è quello posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare alla data del 31 dicembre dell’anno precedente.
    La dichiarazione unica è composta dal modello base e da un numero di fogli allegati pari al numero dei componenti il nucleo familiare indicati dal dichiarante.
    Il dichiarante, deve fare riferimento alla composizione del nucleo familiare in essere alla data della dichiarazione.
    Ai fini dell’ISEE ogni soggetto appartiene ad un solo nucleo.
     
  • La dichiarazione sostitutiva unica
    La dichiarazione sostitutiva unica serve a documentare la situazione economica del nucleo familiare del richiedente quando si chiedono le prestazioni sociali agevolate.
    Può essere utilizzata anche per l’accesso a condizioni agevolate ad alcuni servizi di pubblica utilità.
    Si compila una sola volta all’anno e vale per tutti i componenti il nucleo familiare.
     
  • A chi si presenta la dichiarazione sostitutiva
    - all’Ente che fornisce la prestazione agevolata;
    - al Comune;
    - ad un Centro di assistenza Fiscale;
    - alla sede INPS.
     

* Per ulteriori informazioni visita il sito del Caaf Confartigianato