La Nazione

Scuola artigiana per imparare un mestiere

Scuola artigiana per imparare un mestiere

Progetto di Confartigianato e Camera di Commercio per mille ragazzi delle scuole

Imparare l'arte del pasticciere o quella del fotografo? Oppure lavorare nelle energie alternative, nell'oreficeria, nella grafica, nella pittura? E' possibile con la "Scuola artigiana: per dare un futuro ai mestieri" un progetto di Confartigianato Imprese in collaborazione con la Camera di Commercio. Coinvolti oltre 1100 ragazzi, dieci istituti scolastici, 48 insegnanti, 27 imprenditori artigiani, 46 lezioni in programma. L'iniziativa è stata presentata nel corso di un incontro da Andrea Boldi presidente della sezione orafi e della consulta dell'associazione in via Tiziano, Giovanni Tricca presidente della Camera di Commercio, Angiolo Galletti Presidente di Anap, l'associazione pensionati di Confartigianato. Oltre agli istituti cittadini, Margaritone, Buonarotti, IV Novembre, le scuole primarie di San Leo, Pratantico, Indicatore, secondaria Pescaiola, istituto Piero della Francesca, a questa nuova edizione parteciperanno anche la scuola media di Soci e l'istituto comprensivo Garibaldi di Capolona.
Le materie prescelte, su indicazione degli alunni e studenti sono estetica, panno del Casentino, comunicazione, molitura e pietra, complementi d'arredo, meccanica di precisione, restauro, pasticceria, tecnologie e tecniche di installazione, fotovoltaico, fotografia, pasta fresca, ceramica, gelato, pane, decorazione e pittura, grafica e oreficeria. Le lezioni sono iniziate ieri e si concluderanno lunedì 6 maggio.
Giovedì 30 maggio invece la cerimonia di consegna dei master. "Si tratta di un progetto che ogni anno - ricorda Andrea Boldi - riscuote sempre una grande partecipazione da parte dei ragazzi e de"gli insegnanti. I giovani sono una risorsa sulla quale dobbiamo investire, un progetto per dare un futuro non solo a loro ma anche ai mestieri artigiani, altrimenti diversi scompariranno per sempre. Docenti saranno i maestri artigiani che terranno lezioni, oltre che in aula, anche nelle aziende, un modo per i giovani di fare pratica e imparare".
Si tratta di un percorso condiviso da alunni e studenti con imprenditori dei vari settori, dove apprendere alcuni segreti del mestiere. Un modo anche per capire quale orientamento scolastico scegliere dopo le scuole medie. "In un momento di incertezza politica e di crisi sociale, dove le istituzioni sono messe in discussione - dice Giovanni Tricca presidente della Camera di Commercio - questo non è un progetto solo per dare un futuro ai mestieri artigiani, ma in particolare anche ai nostri giovani, l'iniziativa di Confartigianato è importante e come tale deve essere sostenuta con forza".

Allegati: 
Data articolo: 
Giovedì, 4 Aprile, 2013