Meno farmaci e più attività fisica: parte in Sardegna il progetto pilota 'piano longevità'

Lunedì, 17 Dicembre, 2012
Meno farmaci e più attività fisica

Meno farmaci e più attività fisica: parte in Sardegna il progetto pilota ’piano longevità’. Meno farmaci e cure mediche, più attività motoria e dunque più prevenzione contro problemi cardiaci, obesità, diabete. Tutto prescritto dal medico di base. L’iniziativa, nata dalla collaborazione fra Presidenza del Consiglio provinciale di Cagliari e Coni regionale, coinvolge anche l’università del capoluogo e l’associazione medici di base e punta a fare dell’esercizio fisico la chiave della longevità, oltre che uno strumento utile al fine di contenere la spesa sanitaria e farmaceutica. Si tratta di un progetto, primo in Italia nel suo genere, di monitoraggio e studio dei benefici dell’esercizio fisico diffuso nel territorio. Nella fase di avvio coinvolgerà 90 anziani di 16 Comuni della provincia di Cagliari. Successivamente, con i dati raccolti dai ricercatori del Coni regionale e dell’Università si potrà estendere il progetto a tutta l’isola e allargarlo a 1.200 persone.

A medio e lungo termine, questo programma consentirà sgravi economici non dovuti a tagli alla sanità, bensì all’acquisizione di salute attraverso la prevenzione. Grazie all’iniziativa, gli esercizi mirati in palestra o all’aria aperta diventeranno una vera e propria prescrizione terapeutica: i 90 anziani saranno infatti sottoposti a prescrizione dell’esercizio fisico dai medici di base e affronteranno per 12 settimane un programma innovativo di attività motoria basato sulle più recenti evidenze scientifiche mondiali. Si tratta di un progetto semplice, ma allo stesso tempo all’avanguardia, che se diffuso sul territorio consentirà di promuovere l’invecchiamento attivo, la socializzazione e l’inclusione sociale degli anziani, non solo nell’isola.