Nuove norme sul prestito vitalizio ipotecario

Lunedì, 27 Aprile, 2015
Nuove norme sul prestito vitalizio ipotecario

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 92 del 21 aprile, la legge 2 aprile 2015 che reca modifiche all’istituto del prestito vitalizio ipotecario. Il provvedimento entrerà in vigore il 6 maggio p.v.. Le nuove norme consentono di ottenere liquidità dalle banche o da un’azienda finanziaria, senza perdere la proprietà dell’immobile. La legge va ad integrare e chiarificare la disciplina vigente, trasformando il prestito vitalizio ipotecario in una forma di finanziamento a cui possono accedere tutti i cittadini di età superiore ai 60 anni (prima il limite era 65 anni) ed in possesso di un immobile.

Il finanziamento consiste in una percentuale del valore dell’immobile in possesso; immobile su cui viene posta, a garanzia, un’ipoteca. La legge consente inoltre alle parti di concordare le modalità di rimborso graduale di interessi e spese, senza che sia applicata la capitalizzazione annuale degli interessi. Qualora non si concordino le modalità di rimborso graduale, la legge prevede tre casi per il rimborso integrale:

  • in caso di decesso della persona che ha ricevuto il finanziamento;
  • se la proprietà o altri diritti reali o di godimento sull’immobile vengono trasferiti anche solamente in parte;
  • se si compiono atti tali da ridurre significativamente il valore dell’immobile.

Qualora, a distanza di 12 mesi dal verificarsi di una di queste condizioni, il finanziamento non venisse rimborsato, il finanziatore vende l’immobile al valore di mercato, valore che si decurta del 15% per ogni dodici mesi, sino al momento della vendita. In caso di decesso del contraente e alternativamente a quanto detto non è preclusa, agli eredi, la possibilità di estinguere il debito e rientrare in pieno possesso dell’immobile; questi, inoltre, possono provvedere personalmente alla vendita dello stesso, entro e non oltre i 12 mesi successivi al decesso.

Secondo gli esperti dell’Osservatorio SuperMoney, questa legge aiuterà gli over 60 in difficoltà che potranno usare la liquidità ottenuta, per sostenere spese straordinarie e continuare ad avere uno stile di vita dignitoso.