Pensioni INPDAP: Mastrapasqua, soldi per assegni ci saranno

Lunedì, 15 Ottobre, 2012
Inpdap

ROMA, 1 OTT - ’Il bilancio dell’Inpdap e’ in disavanzo perché negli ultimi anni c’e’ stato un turn-over che ha portato ad un aumento dei pensionati e alla diminuzione dei dipendenti. Nel momento in cui il nuovo ente ha inglobato l’Inpdap e’ chiaro che questo disavanzo si verifica contabilmente anche nel nuovo Inps’. Lo ha detto il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua, a Tgcom24, aggiungendo: "Dico contabilmente perche’ lo Stato ha sempre fatto fronte al piano dei disavanzi anticipando finanziariamente le risorse necessarie. Non c’e’ nessun allarme e nessun problema".

"Il sistema previdenziale - ha spiegato Mastrapasqua - e’ molto semplice. Se i lavoratori attivi sono in diminuzione e i pensionati aumentano, allora lo sbilancio e’ permanente e non ci sono manovre correttive. Con la spending review ci saranno ancora più pensionati. Qualora il disavanzo dell’Inpdap rimarrà, sarà lo Stato, in quanto datore di lavoro dei dipendenti pubblici, a doverlo risanare". Infine il presidente scongiura una mancanza di liquidità per il pagamento delle pensioni: "L’azzeramento e’ un fatto contabile ma finanziariamente i soldi per le pensioni ci saranno assolutamente". (ANSA)