Portale integrazione migranti: on-line un’area dedicata alla protezione internazionale

Mercoledì, 9 Aprile, 2014
Portale integrazione migranti: on-line un’area dedicata alla protezione internazionale

Dal 31 marzo è on-line la nuova area dedicata alla protezione internazionale del Portale Integrazione Migranti. Questa nuova sezione è frutto del lavoro congiunto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) nell’ambito di una sempre più stretta collaborazione fra le due istituzioni sui temi e le politiche che riguardano l’asilo in Italia, con particolare riferimento all’inserimento socio-lavorativo.

La nuova area del Portale Integrazione Migranti, intende promuovere una mappatura dei servizi e dei progetti dedicati ai richiedenti e ai titolari di protezione internazionale o umanitaria su tutto il territorio nazionale. Il lavoro di ricerca ha coinvolto diverse decine di enti e istituzioni pubbliche e del privato sociale. L’area protezione internazionale del Portale vuole essere uno strumento di informazione e orientamento per gli operatori del settore e per gli stessi richiedenti e titolari di protezione.

La salute, la tutela legale e l’integrazione costituiscono il fulcro della nuova area. In particolare, per quanto riguarda la tutela della salute, si è data visibilità ai servizi di tutela psicologica e psichiatrica rivolti alle persone che hanno subito gravi violenze o torture nel paese di origine o durante il viaggio. I servizi mappati di orientamento e tutela legale prevedono una forte specializzazione in merito alla normativa sull’asilo e riguardano, ad esempio, i percorsi di preparazione ai colloqui con la Commissione per il riconoscimento dello status di rifugiato o l’accesso al diritto alla difesa. I progetti di integrazione presentano esperienze nel campo del lavoro, della formazione, dell’autonomia abitativa, della cultura o dello sport, con l’obiettivo di dare visibilità a iniziative locali virtuose potenzialmente replicabili in altri contesti territoriali. Sono inoltre presenti informazioni dedicate alle procedure amministrative che hanno delle specificità rispetto ai richiedenti/titolari protezione internazionale.