Restituzione dell’intergruppo sull’Invecchiamento e la solidarietà fra le generazioni

Martedì, 16 Dicembre, 2014
Restituzione dell’intergruppo sull’Invecchiamento e la solidarietà fra le generazioni

Dopo la campagna di sensibilizzazione portata avanti da ANAP e dalle altre associazioni aderenti ad Age Platform Europe, sull’importanza della restituzione dell’intergruppo sull’Invecchiamento e la solidarietà fra le generazioni, nell’ambito della quale si richiedeva il sostegno ai Parlamentari  europei, l’11 dicembre il parlamento Europeo ha votato per la sua restituzione.
L’Intergruppo sull’Invecchiamento e la solidarietà fra le generazioni è stato creato nel 1982 e riunisce i deputati che hanno interesse nel discutere le sfide che l'invecchiamento pone per i paesi europei, e nella ricerca di soluzioni sostenibili ed eque per tutte le generazioni.
L’intergruppo sull’Invecchiamento e la Solidarietà Intergenerazionale è uno strumento efficace per:

•    Fornire un forum trasversale per l'approfondire i temi legati al cambiamento demografico e per delineare strategie ed azioni per affrontarlo a livello europeo
•    Fornire informazioni su rilevanti eventi europei che possono aiutare i deputati a preparare il loro lavoro
•    Avvicinare i cittadini dell'UE alle istituzioni comunitarie proponendo misure concrete per affrontare le loro preoccupazioni e soddisfare le loro aspettative sull’EU

Nei prossimi mesi, gli Eurodeputati lavoreranno su una serie di dossiers importanti che possono fare  una reale differenza nella vita dei cittadini dell’EU e aiutare ad affrontare le sfide poste del cambiamento demografico. Fra questi:

•    Monitorare l’agenda comunitaria per l'occupazione, la crescita, l'equità e il cambiamento democratico

•    Fare leva sul semestre europeo (nell’implementare le valutazioni sociali dei programmi di riforma, affinché le Raccomandazioni Specifiche per ciascuno supportino una maggiore sostenibilità ed equità dei sistemi di protezione sociale in Europa).

•    Incoraggiare l'adozione della proposta di direttiva sulla parità di trattamento in materia di accesso a beni e servizi presentata dal 2008

•    Contribuire ad un’ambiziosa direttiva sull'accessibilità dei siti web del settore pubblico (i membri dell’Intergruppo possono coordinare i loro sforzi per garantire che il Consiglio adotti una posizione sul testo tanto forte quanto quella del PE per garantire parità di accesso alle informazioni e servizi pubblici online in Europa).

•    Monitorare l'imminente pubblicazione dell’Atto Europeo sull'Accessibilità, promesso  quattro anni fa dalla Commissione Europea, che garantirebbe la parità di accesso a tutti i beni e servizi in Europa, indipendentemente dall'età e dalla disabilità. I membri dell’Intergruppo avranno un ruolo fondamentale per monitorare la pertinenza della proposta della CE ed assicurare che essa affronti le sfide cui sono confrontati i cittadini dell'UE quando invecchiano.

•    Preparare le prossime fasi dell'Agenda Digitale per l'Europa L'Agenda Digitale per l'Europa è la prima delle sette iniziative-faro nell'ambito della strategia Europa 2020. I membri dell’Intergruppo possono discutere le priorità da considerare per supportare la distribuzione su larga scala di soluzioni di assistenza sanitaria online (eHealth) e tele-assistenza, nonché per ridurre il divario digitale in Europa.


Visita la sezione Attività Internazionali - AGE PLATFORM