Sanità: Balduzzi, spendere meno per spendere meglio

Lunedì, 15 Ottobre, 2012
Balduzzi

(ANSA) - SALERNO, 24 SET - ’Rispettare il dettato costituzionale, garantendo i diritti e i servizi alla persona e’ proprio la sfida su cui siamo impegnati’. Lo ha detto il ministro della Salute, Renato Balduzzi a margine dell’incontro sul tema ’Diritti e servizi alla persona tra pluralismo e sussidiarieta’, tenutosi nell’Aula Magna ’Vincenzo Buonocore’ dell’Universita’ degli Studi di Salerno, in occasione della presentazione del volume ’Scritti in onore di Angelo Mattioni’.

’Si deve riorganizzare per poter avere la possibilita’, spendendo meno, di spendere meglio’. Sul diritto alla salute, Balduzzi dice: ’Abbiamo un sistema che assicura i livelli essenziali di assistenza con la portabilita’ del diritto in tutte le parti del territorio nazionale e con la tendenza alla massima omogeneita’. Certamente e’ un problema che riguarda la responsabilizzazione delle comunita’ locali. Le regole sono le stesse ovunque, l’applicazione delle stesse e’ molto diversa’.

Balduzzi, poi, aggiunge: ’Se i sistemi sanitari devono essere regionalizzati, la Regione va considerata un tutt’uno. Si deve, quindi, prendere sul serio la necessita’ di un riequilibrio anche per le unita’ di personale prima di pensare a ritornare alle vecchie abitudini che hanno portato ad un disavanzo incontrollabile. Noi dobbiamo fare tutte le operazioni di riorganizzazione, compresa la mobilita’ che so benissimo essere un problema ma probabilmente e’ l’unica risposta di sanita’ sostenibile’