SicilianoIt

Richieste rimborto IMU: ecco i modelli di Confartigianato

Richieste rimborto IMU: ecco i modelli di Confartigianato

Confartigianato Imprese Trapani, con la collaborazione di INAPA e di ANAP, rispettivamente l'Istituto di Patronato e l'Associazione Pensionati di ConfartigianatoTrapani, da oggi ha deciso di avviare ladistribuzione gratuita dei moduli, predisposti dall'ex Ministro Tremonti, per la richiesta di rimborso IMU al proprio Comune di residenza prima ed eventualmente alla Commissione Tributaria Provinciale dopo.

E' una operazione divisa in due fasi:
- Prima fase, presentazione di istanza di rimborso al proprio Comune di residenza.
- Seconda fase, presentazione di ricorso alla Commissione Tributaria dopo 90 giorni dalla presentazione della prima istanza al Comune

I modelli saranno inoltre disponibili presso le sedi Confartigianato di Trapani, Alcamo, Campobello di Mazara, Castelvetrano, Marsala, Mazara del Vallo, Pantelleria e Santa Ninfa;
E' stata una decisione difficile da prendere, tanto perchè non se ne conosce l'esito quanto per le possibili conseguenze dei bilanci Comunali, dichiara Orazio Bilardo Presidente Provinciale di Confartigianato Imprese Trapani, ma andava presa. Troppe le aziende che non sono riuscite a pagare l'IMU nei vari Comuni della Provincia di Trapani, troppi i pensionati, i lavoratori dipendenti che hanno ricevuto in eredità immobili o che dopo anni di sacrifici, di duro lavoro con un mutuo sulle spalle sono potuti diventare proprietari e questi, nei nostri uffici di CAAF e/o di Patronato, prendendo i modelli F24 hanno lamentato l'impossibilità a pagare l'imposta se non chiedendo soldi in prestito. Con questa
norma, di fatto, viene totalmente tradito ogni più basilare principio di capacità contributiva. "Già nei primi giorni di novembre dello scorso anno, facili profeti, denunciavamo la batosta cui si andava incontro con l'applicazione delle nuove aliquote IMU nei Comuni della nostra Provincia, gli fa eco Francesco La Francesca Segretario Provinciale di Confartigianato Imprese Trapani, e prima ancora il 4 aprile del 2011 anticipavamo questa paura divenuta poi realtà.

Due esempi per tutti:
o una attività artigianale che nel corso del 2011 aveva sostenuto un esborso di € 3.340,00 per l'ICI, nel 2012 complessivamente si è trovata a pagare € 6.741,00; o un pensionato con 5 immobili di proprietà tutti ricevuti in eredità ed in famiglia una solapensione di poco meno di 700,00 € mensili mentre con ICI nel 2011 ha pagato € 476,00, con IMU ha dovuto corrispondere € 1.261,00".
 

Allegati: 
Data articolo: 
Lunedì, 7 Gennaio, 2013