Social card utile, purché mirata e sostanziosa

Il presidente dell’Anap Palazzi plaude alla sperimentazione annunciata dal Governo
«Social card utile, purché mirata e sostanziosa»

Roma, 31 gennaio 2012 - «In merito al Decreto legge “semplificazioni”, nel quale è prevista la sperimentazione della cosiddetta “social card”, l’Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato auspica che dopo questa prima fase di test, si proceda ad un utilizzo mirato e con un valore economico ragionevole, per tutti i pensionati meno abbienti». Lo afferma il presidente dell’Anap, Giampaolo Palazzi, sulla scorta della quinta assemblea programmatica dei pensionati di Confartigianato, tenutasi a Pomezia (LT) due mesi fa.

«Congiuntamente all’applicazione ragionata della “carta acquisti” – conclude Palazzi – l’Anap ritiene urgente definire un nuovo paniere per i pensionati che tenga conto dei beni primari e al contempo razionalizzare i servizi sociali, verificando che essi siano fruiti da chi ne ha effettivamente diritto e bisogno».

L’Associazione nazionale anziani e pensionati (Anap), costituita nel 1973 all’interno della Confederazione Generale Italiana dell’Artigianato (Confartigianato) quale libera organizzazione di categoria, senza finalità di lucro, rappresenta, tutela e difende gli anziani ed i pensionati. L’Anap è presente con propri gruppi organizzati su tutto il territorio nazionale, con le sue sedi provinciali e regionali, e conta oggi oltre 230.000 soci.