UE: Consiglio dei Ministri del Lavoro europei a Lussemburgo

Martedì, 11 Luglio, 2017
UE: Consiglio dei Ministri del Lavoro europei a Lussemburgo

"I diritti sociali nei paesi dell'Unione Europea devono procedere di pari passo con politiche economiche espansive, che promuovano la crescita e la creazione di lavoro". Lo ha detto il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, partecipando al Consiglio dei Ministri del Lavoro dell'Unione Europea, che si è svolto a metà giugno a Lussemburgo.

Il rilancio della dimensione sociale dell'Europa e l'approvazione della proposta della Commissione sulla creazione di un Pilastro Sociale dei diritti sono stati nuovamente al centro del dibattito, dopo la dichiarazione di Roma in occasione del 60° anniversario del Trattato UE e in vista del Vertice in programma a novembre a Göteborg, che sarà interamente dedicato all'argomento.

I Ministri hanno poi continuato a discutere sulla proposta di "direttiva sul distacco", che si propone di assicurare la protezione ai lavoratori distaccati in un altro paese europeo nell'ambito di una prestazione di servizi.
Non è stato ancora possibile raggiungere un accordo, ma si è registrato l'impegno di tutti di continuare a lavorare per farlo entro l'anno.
L'accordo è stato invece raggiunto sulla direttiva cancerogeni, che intende limitare i rischi di esposizione dei lavoratori a sostanze che provocano il cancro.

Tra gli altri dossier, i Ministri hanno registrato un avanzamento dei lavori sulla proposta di regolamento relativa al coordinamento dei regimi di sicurezza sociale e sulla direttiva accessibilità a beni e servizi da parte delle persone con disabilità.