Verificare standard qualitativi delle case di riposo per anziani

Il presidente dell’Anap Palazzi sui presunti maltrattamenti alla “Borea e Massa”
«Verificare standard qualitativi delle case di riposo per anziani»
«Ogni anno in Europa 29 milioni di persone vulnerabili sono vittime di abusi fisici»

Roma, 23 gennaio 2012 - «Dopo l’episodio degli arresti per maltrattamento, alla Casa di riposo “Borea e Massa” di Sanremo, non sarebbe inutile intraprendere una campagna di controlli e verifiche da parte delle Forze dell’Ordine per verificare con maggiore accuratezza le condizioni in cui vivono centinaia di anziani in case di riposo spesso lontane da ogni monitoraggio». È quanto afferma Giampaolo Palazzi, presidente dell’Anap, l’Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato, commentando l’operazione della Guardia di Finanza che ha portato all’arresto di sei operatori socio sanitari accusati di “maltrattamento” verso gli ospiti della casa di riposo ligure.

«I volontari delle nostre sedi provinciali – prosegue il presidente Palazzi – si recano spesso a visitare le case di riposo e le strutture di accoglienza dei loro rispettivi territori, denunciando, quando presenti, situazioni di disagio. Lo scorso ottobre, di concerto con la Fédération Internationale des Associations de Personnes Agées (Fiapa), l’Anap ha organizzato un convegno sul tema dei maltrattamenti finanziari e fisici delle persone anziane. I dati che abbiamo discusso parlano di circa 37 milioni di anziani in Europa vittime di maltrattamenti. Di essi, 29 milioni sono oggetto di abusi fisici, 6 milioni di abusi finanziari, 1 milione di abusi sessuali, 2500 muoiono per mano dei familiari. L’episodio dei maltrattamenti alla Casa di riposo “Borea e Massa” di Sanremo non è che l’ennesimo esempio di quanto poco vengano tenuti in conto gli anziani: sono frequentemente considerati solo un peso da smaltire o al massimo un mezzo con cui fare denaro, piuttosto che un bagaglio di esperienza da custodire».

L’Associazione nazionale anziani e pensionati (Anap), costituita nel 1973 all’interno della Confederazione Generale Italiana dell’Artigianato (Confartigianato) quale libera organizzazione di categoria, senza finalità di lucro, rappresenta, tutela e difende gli anziani ed i pensionati. L’Anap è presente con propri gruppi organizzati su tutto il territorio nazionale, con le sue sedi provinciali e regionali, e conta oggi oltre 230.000 soci.

Vai alla sezione Attività Internazionali - FIAPA