La legge di stabilità fa slittare il pagamento delle pensioni

Il Presidente Palazzi: "Nessuna attenzione nei nostri riguardi"

Roma, 21 ottobre 2014: “Dopo il bonus negato, adesso anche il ritardo nel pagamento delle pensioni. Non solo il Governo nella Legge di Stabilità non ha previsto per noi nessuna forma di sussidio nonostante l’inadeguatezza delle nostre pensioni minime, ma adesso le pensioni slitteranno al decimo giorno del mese, forse un ‘modo elegante’ per arrivare oltre la terza settimana!”. Lo dichiara Giampaolo Palazzi, presidente dell’Anap, commentando i nuovi dettagli emersi dalla Legge di stabilità approvata pochi giorni fa dal Governo.
Questo atteggiamento “conferma l’assoluta mancanza di attenzione nei nostri riguardi”, prosegue Palazzi. “Non è così che si producono benefici al sistema economico. Anche perché chi ci governa forse dimentica che spesso siamo noi a portare avanti le famiglie dei nostri figli, pagando le loro bollette e le rate dei mutui che loro, se precari, non potrebbero nemmeno ottenere”. Per risollevare il Paese, conclude il presidente Anap, “non occorre accanirsi contro gli anziani: bisogna rilanciare il mercato del lavoro dando prospettive ai giovani senza bistrattare chi giovane non è più”.

Allegati: 
AllegatoDimensione
Corriere della Sera del 22 Ottobre 20141.34 MB