Inflazione: nel paniere Istat entrano anche i prodotti anti Covid

8 Febbraio, 2021
nuovo paniere istat

Quest’anno, l’Istat nel rivedere l’elenco dei prodotti che compongono il paniere di riferimento per la rilevazione dei prezzi al consumo, aggiornando contestualmente le tecniche d’indagine e i pesi con i quali i diversi prodotti contribuiscono alla misura dell’inflazione, ha tenuto conto, tra l’altro, della pandemia tuttora in corso introducendo i gel igienizzante per le mani e mascherine chirurgiche e Ffp2.

Tra le novità spiccano anche i monopattini elettrici sharing, la ricarica elettrica per auto, il servizio di posta elettronica certificata, il casco per i veicoli a due ruote e i dispositivi antiabbandono per la sicurezza dei bambini in automobile.

Sono in tutto una cinquantina i nuovi prodotti inseriti mentre non vi è stata nessuna cancellazione.

In particolare, nel paniere del 2021 utilizzato per il calcolo degli indici NIC (per l’intera collettività nazionale) e FOI (per le famiglie di operai e impiegati) figurano 1.731 prodotti elementari (1.681 nel 2020), raggruppati in 1.014 prodotti, a loro volta raccolti in 418 aggregati.

Il paniere Istat serve, in sostanza, per misurare l’inflazione che viene presa in considerazione anche per la “rivalutazione” delle pensioni. Al riguardo non possiamo non sottolineare come l’Anap, l’Associazione dei pensionati di Confartigianato, ha da sempre chiesto che per tale rivalutazione si prenda in considerazione un paniere diverso che tenga conto degli effettivi consumi dei pensionati. Non certo dei monopattini elettrici o dei caschi per veicoli a due ruote.