ISEE: Incontro Cupla - sottosegretario al lavoro e alle politiche sociali Maria Cecilia Guerra

Venerdì, 22 Giugno, 2012
Maria Cecilia Guerra

Il 19 giugno si è tenuto un incontro del Cupla con il Sottosegretario al Lavoro e alle politiche sociali Maria Cecilia Guerra sulla bozza del nuovo Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) che dovrà andare in vigore dal 1° gennaio 2013. Nel corso dell’incontro il Sottosegretario ha esposto ampiamente del finalità della nuova normativa che dovrebbero consentire una maggiore “equità” favorendo l’accesso alle prestazioni sociali agevolate a coloro che si trovano in condizioni economiche effettivamente più disagiate ed ha dichiarato la propria disponibilità ad esaminare le eventuali osservazioni migliorative che il Cupla intendesse presentare. Il Sottosegretario ha anche affermato di aver ricevuto il documento politico inviatogli dal Cupla e di riservarsi di promuovere un nuovo incontro per approfondire le problematiche di propria competenza sollevate nel documento stesso.

IL COMUNICATO STAMPA DEL CUPLA
(20 giugno 2012)

Il nuovo indicatore ISEE non deve penalizzare i pensionati del lavoro autonomo e gli anziani con disabilità. Questo è quanto hanno dichiarato i dirigenti del Coordinamento CUPLA - Comitato Unitario Nazionale dei Pensionati dei Lavoratori Autonomi - a conclusione dell’incontro di ieri 19 giugno 2012 con il sottosegretario al Lavoro e alle politiche sociali Maria Cecilia Guerra. Al CUPLA aderiscono le Associazioni e i sindacati dei pensionati di Confartigianato, CNA, Casartigiani, Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Confcommercio e Confesercenti che associano complessivamente 2,5 milioni di iscritti in rappresentanza di 5 milioni di pensionati autonomi.

Tema dell’incontro era infatti la discussione di una bozza finale di Decreto della Presidenza del consiglio dei ministri per la revisione dell’indicatore della situazione economica ISEE, in attuazione dell’art. 5 del Decreto Salva Italia. Nella sua introduzione Guerra ha tenuto a precisare che il Governo Monti con questo decreto non intende assolutamente "fare cassa": "Non ci sarà - ha affermato il sottosegretario - alcuna limitazione dei diritti a svantaggio di chi è legittimamente beneficiario di interventi di natura sociale".

Pur condividendo e apprezzando l’impianto complessivo del nuovo ISEE, il CUPLA ha sottolineato l’importanza di tener conto delle esigenze dei pensionati del lavoro autonomo e, in particolare, delle persone anziane non autosufficienti affinché siano ad essi assicurate le prestazioni socio-assistenziali cui hanno diritto. I rappresentanti dei pensionati del commercio, dell’agricoltura e dell’artigianato hanno apprezzato la disponibilità e lo spirito collaborativo manifestato dal sottosegretario Guerra e si sono riservati di presentare in tempi brevi alcune osservazioni migliorative del Regolamento del nuovo ISEE.