Sabato 11 novembre 2023, a Caorle, si svolgerà l’assemblea annuale dei soci Anap Confartigianato Venezia, l’associazione che rappresenta gli artigiani pensionati. Durante l’evento, verranno premiati trenta nuovi Maestri d’Opera e d’Esperienza, ovvero soci Anap che hanno svolto per almeno trent’anni la propria attività nel settore dell’artigianato, dimostrando perizia, passione, impegno e correttezza professionale. I premiati provengono da diverse zone della provincia di Venezia e hanno operato in vari settori, dalla meccanica all’edilizia, dalla pelletteria alla pasticceria, dalla falegnameria alla sartoria.

Chi sono i Maestri d’Opera e d’Esperienza

L’Albo dei Maestri d’Opera e d’Esperienza è stato istituito dall’Anap nel 2011, con lo scopo di valorizzare e sottolineare l’importanza del lavoro svolto dai soci anziani, con particolare attenzione alle innovazioni introdotte e al contributo offerto nel diffondere il made in Italy, espressione di qualità, competenza e creatività. L’iscrizione all’Albo è riservata ai soci Anap che abbiano svolto per almeno trent’anni la propria attività nel settore di competenza, e che abbiano presentato una domanda alla Commissione nazionale, che esamina le candidature sulla base di un regolamento. Ogni anno, l’Anap organizza delle cerimonie di premiazione, a livello regionale e provinciale, per consegnare ai nuovi iscritti una pergamena che attesta il loro riconoscimento.

I premiati del 2023

Quest’anno, l’Anap Confartigianato Venezia ha premiato trenta nuovi Maestri d’Opera e d’Esperienza, provenienti da diverse località della provincia. I premiati sono:

  • I portogruaresi Gianni FratterAntonio DaneluzziTarsillo BianchinGiovanni GeronazzoLuigi GeronazzoGuerrino Geronazzo. Si tratta di sei artigiani che hanno operato nel settore della meccanica, della carpenteria, della saldatura e della riparazione di macchine agricole. Hanno contribuito allo sviluppo economico e sociale del territorio, realizzando prodotti e servizi di qualità e innovazione.
  • I miranesi Sonia RigatoGiuseppe Barizza e Primo Cavallin. Si tratta di tre artigiani che hanno operato nel settore della pelletteria, della calzoleria e della sartoria. Hanno saputo coniugare la tradizione artigianale con la creatività e la personalizzazione, creando accessori e abiti di pregio e di gusto.
  • I clodiensi Ermelino BaldinDante Boscolo BertoEgidio CarugatiSilvano DianinPaolo FidelfattiUmberto GarbinClaudio PeriniMaria Cecilia Porzionato. Si tratta di otto artigiani che hanno operato nel settore dell’edilizia, della falegnameria, della verniciatura, della tappezzeria e della decorazione. Hanno realizzato opere di ristrutturazione, restauro, arredamento e abbellimento di edifici e ambienti, con professionalità e cura del dettaglio.
  • I sandonatesi Meri BarbarescoDanilo BassettoOdorico PerissinottoNatale RamponBruno SpessottoTiberio Zia. Si tratta di sei artigiani che hanno operato nel settore della pasticceria, della panificazione, della macelleria e della salumeria. Hanno offerto ai loro clienti prodotti di qualità e genuinità, valorizzando le materie prime locali e le ricette tradizionali.
  • I dolensi Maurizio LonghinLuciano LevoratoGraziano TommasinEnzo Mion (alla Memoria)Oscar MionAdolfo Povoleri e Pietro Mazzon. Si tratta di sette artigiani che hanno operato nel settore della meccanica, della carpenteria, della saldatura, della riparazione di macchine agricole e industriali. Hanno dimostrato competenza, affidabilità e innovazione, fornendo soluzioni efficaci e personalizzate ai loro clienti.

Diventare socio ANAP – sottolinea nel suo intervento il Presidente Pierino Zanchettin – è il naturale passaggio dei Soci Confartigianato che riconoscendo il fattivo e professionale contributo delle nostre Associazioni sul territorio continuano a partecipare alla vita associativa anche da pensionati.

Anap Confartigianato Venezia: cerimonia di premiazione di nuovi Maestri d’Opera ed Esperienza
Condividi l’articolo