Home

Poste Italiane ha aumentato, senza preavviso, dal 2 luglio scorso, il costo dei bollettini di conti correnti. L’aumento non è di poco conto perché si è passati da 1,10 a 1,30 euro, e cioè il 18,2% in più. Il precedente incremento era stato molto più contenuto in quanto si era passati (ed era il 1 ottobre 2008) da 1 euro a 1,10. Quest’ultimo incremento era stato giustificato con l’aumento dei costi industriali sostenuti dalle Poste. E poiché gli italiani pagano circa 3 bollettini al bimestre, si calcolò allora che le entrate per l’Azienda sarebbero aumentate dagli 8 ai 10 milioni di euro circa. Questa volta, calcolando che l’incremento è il doppio, meno lo sconto per gli over 70 la cui tariffa si abbassa da 0,77 a 0,70 (naturalmente solo per le bollette a loro intestate) si può prevedere per le Poste Italiane un incremento dai 14 ai 18 milioni.

Fonte: Avvenire

Condividi l’articolo
bollettini postali