Persone e Società - Ottobre 2011

Rivista numero 3

Editoriale

Il 2012 sarà l’anno europeo per il pensionamento attivo e della solidarietà tra le generazioni. Gli obiettivi sono quelli di creare migliori opportunità e condizioni di lavoro, di aiutare gli anziani ad assumere un ruolo attivo nella Società, di favorire un invecchiamento sano. Soffermandoci sul tema del lavoro, da tempo si sostiene, e noi siamo naturalmente d’accordo, che il pensionato non è un peso ma una risorsa per la Società. Non vorremmo però che questa affermazione rimanga uno slogan o poco più. L’anno europeo potrebbe essere proprio l’occasione giusta perché siano studiate forme concrete per favorire l’impiego e l’impegno degli anziani.

Tenendo conto, tra l’altro, delle caratteristiche e delle condizioni degli anziani stessi. La trasmissione dell’esperienza lavorativa in tutti i settori, attraverso l’accompagnamento dei giovani che si affacciano al mondo del lavoro, potrebbe essere una delle strade maestre da battere, trovando i modi, anche sul piano contrattualistico e normativo, per rendere questo impegno “possibile”. Staremo a vedere. Noi, in ogni caso, la nostra parte la faremo approfondendo il tema al nostro interno per poter poi avanzare idee e proposte fattibili.

portale anap confartigianato persone