QR Code: impariamo a conoscerli e a leggerli

Al supermercato, oltre ai codici a barre, possiamo trovare anche delle etichette formate da linee che appaiono come labirinti all'interno di quadrati. Sono i QR-Code, abbreviazione di Quick Response Code (codice a risposta veloce). Nato nel 1994 si è sviluppato con l'uso sempre maggiore degli smartphone e servono a memorizzare informazioni destinate alla lettura di dispostivi elettronici.

Per poterli leggere serve un lettore o il proprio smartphone con una qualsiasi app che legge appunto i codici QR. Ne proponiamo una qui a seguire, ma di app su questo genere ne possiamo trovare a decine.

All'atto dell'installazione dell'App, viene richiesto di poter utilizzare la fotocamera del proprio smartphone. Tra le opzioni che appariranno scegliere di utilizzare la fotocamera quando si usa l'app.

Apparirà un quadrato e avvicinando la fotocamera al codice in pochi secondi appariranno tutte le informazioni racchiuse nel codice.

Fai una prova con questo codice avvicinando il tuo smartphone, dopo aver installato l'app di lettura del Qr Code...

qr code di prova

Consiglio utile:

In molte app gratuite come quelle dedicate alla lettura dei Codici a barre, possono apparire banner pubblicitari. Evitate sempre di toccarle. A volte hanno un conto alla rovescia che sta ad indicare il tempo entro il quale il banner andrà a sparire. Attendete che finisca il conto alla rovescia.