Il Cupla

Il Cupla

Il CUPLA (Coordinamento Unitario dei Pensionati del Lavoro Autonomo) composto da 8 Associazioni Nazionali dei Pensionati (ANAP - Confartigianato; Associazione Pensionati CIA; 50 & PIU’ - Confcommercio; CNA Pensionati; Federpensionati Coldiretti; FIPAC - Confesercenti; FNPA Casartigiani; Sindacato Pensionati Confagricoltura) e che rappresenta oltre 5 milioni di pensionati del mondo del lavoro autonomo, richiama l’attenzione del mondo politico e delle Istituzioni sulla condizione di grande difficoltà nella quale si trovano oggi i pensionati.

Le Ultime dal CUPLA

23 Luglio, 2019

E' uno di quei fatti che cadono nel dimenticatoio e che non allarmano più di tanto le persone.

1 Febbraio, 2019

Il 28 gennaio è avvenuto il passaggio di consegne nel Coordinamento nazionale del CUPLA - Il Comitato unitario del lavoro autonomo del quale fa...

4 Marzo, 2018

A poche settimane dalle elezioni politiche del 4 Marzo il CUPLA (Comitato Unitario Pensionati Lavoro Autonomo) è convinto che l’Italia non...

11 Aprile, 2017

Il 29 marzo si è svolto a Roma il Seminario del CUPLA, Comitato delle Associazioni dei pensionati autonomi del quale fa parte l’ANAP...

Lettera del Cupla al neo Governo Conte costituito

Egregi On.li Ministri, nel formulare un sincero augurio di buon lavoro al neo Governo appena costituito, nell'interesse generale del Paese e dei suoi cittadini, tra cui i pensionati che ne costituiscono una parte rilevante, il CUPLA (Comitato Unitario Pensionati Lavoro Autonomo), al quale fanno capo 8 Associazione di Pensionati (ANAP-CONFARTIGIANATO; ANPA PENSIONATI CONFAGRICOLTURA; ASSOCIAZIONE NAZIONALE PENSIONATI CIA; 50&Più ASSOCIAZIONE CONFCOMMERCIO; CNA Pensionati; FEDEPENSIONATI COLDIRETTI; FIPAC-CONFESERCENTI; FNPA-CASARTIGIANI)

Case Famiglia, la riflessione del Cupla

Strutture per anziani, nuova legge nazionale contro le aperture "facili": Un percorso di qualificazione dei servizi privati per scongiurare situazioni irregolari e, nei casi limite, di vera e propria illegalità. Un rafforzamento degli elementi di prevenzione attraverso regole più stringenti di autorizzazione al funzionamento (oggi assenti), di innalzamento della qualità e delle professionalità coinvolte.